Molinari Design_Nuvola_1.jpg
LOGO_MOLINARI_14_edited.jpg

SALONE DEL MOBILE 2022
MILAN - 07.06.2022

L'INNOVAZIONE DI MOLINARI DESIGN TRA PASSATO E VISIONE PER IL FUTURO.

Forma e tanti contenuti al Salone del Mobile di Milano.

 

Milano. 07th June 2022. Tutto cambia, senza che nulla cambi. Un paradosso, apparentemente. Non per Molinari Design, icona del Made in Italy, sinonimo di creatività, stile, qualità e rispetto della tradizione. Il Brand italiano ha intrapreso un nuovo corso l’anno passato, in occasione del Supersalone, presentandosi in una veste totalmente rinnovata. Una nuova immagine, un nuovo modo di comunicare per quella fabbrica delle idee voluta da Massimo Molinari, senza alcuna alterazione di quei principi essenziali, di quei valori originali sui quali si è costruita la sua storia, e si sono celebrati i suoi successi. Dal “Manifesto” del 2021 alla sessantesima edizione del Salone del Mobile di Milano, dove Molinari Design arriva con la forza proveniente da un altro anno di conferme, di risultati, di traguardi raggiunti. Una nuova immagine, le stesse regole, gli stessi prodotti eccezionali; gli stessi solo nei contenuti, nella sostanza, fatta di cura artigianale senza eguali, ricerca sui materiali, sperimentazione di nuove forme, al servizio dello star bene.

 

Da tutto questo si parte quando si sfoglia il catalogo delle novità 2022, presentate a Milano. E si inizia da due prodotti realizzati in collaborazione con la designer inglese Lucy Kurrein, che ha già avuto modo di firmare alcune creazioni Molinari Design, tra le quali tra le quali i divani Rondo (2017), Otto (2019), e i più recenti divani Bibendum e Modulare la poltrona Compagna del 2021. Sullo stand Molinari (Pad. 14 – Stand A29) è possibile ammirare Nuvola, divano configurabile a piacimento che ha origine da una rivisitazione dei concetti espressi in Modular dello scorso anno, di cui rappresenta un’evoluzione, caratterizzata però da una maggiore leggerezza complessiva, e con una personalità ancora più marcata.

 

“Sono quasi sempre alla ricerca di forme organiche quando disegno, e i prodotti che ho già realizzato per Molinari Design, come Rondo e Otto, ne sono un esempio. Il punto di partenza nei miei concept è sempre la struttura interna dei prodotti, dalla quale poi deriva quella esterna: funzione che diventa forma. In questa ultima collaborazione con Molinari Design ho scelto di fare esattamente l’inverso: disegnare un divano racchiuso all’interno di un design geometrico, lineare, che potesse venire incassato in un angolo, o appoggiato ad una parete, senza perdere fascino, equilibrio, stile. Da qui la sfida di creare una seduta che avesse una forma capace di garantire comfort, che fosse accogliente, invitante, ma che restasse all’interno dei limiti imposti dalla sua generale silhouette geometrica. Nuvola è un divano quadrato, se lo si osserva. Ma la seduta nasce da forme circolari che avvolgono il corpo dando la sensazione di essere adagiati su una nuvola, appunto. In Nuvola ho voluto esaltare il contrasto tra le geometrie che ne costituiscono l’aspetto dominante, il suo fascino: forme quadrate che si oppongono a forme circolari. E per amplificare ancora di più questo effetto 

ho scelto delle cuciture visibili, che sottolineassero ancora di più le linee esterne e interne dell’oggetto. La struttura è poi sovrastata da cuscini in piuma di grandi dimensioni, quasi degli elementi estranei al resto del divano, ma che esaltano la sensazione di comfort che si prova quando ci si siede”. Così Lucy Kurrein.

 

Altra novità Molinari Design firmata Lucy Kurrein è Amica, poltrona sulla quale la designer ha scelto di esaltare il concetto di portabilità, di flessibilità d’uso, dando all’oggetto infinite possibilità di impiego nel corso di una stessa giornata, in base alle proprie necessità. Amica può essere spostata a piacimento accanto ad una finestra per accomodarsi a leggere godendo della luce naturale che filtra dall’esterno, oppure spostata al centro della stanza, o spinta in un angolo per un momento di tranquillità. Un’amica, in senso letterale, una compagna fedele che non ci lascia mai. Mobilità, flessibilità, trasmessa visivamente dalla silhouette delle ruote, poste alle quattro estremità della struttura, la cui funzione diventa elemento caratterizzante, predominante dell’intero design dell’oggetto. Le ruote, insieme alle forme della struttura laccata della poltrona, giocano con le linee delle carrozze dei primi anni del secolo scorso, trasmettendo una sensazione di lusso in movimento. Amica, un’evoluzione di Compagna, presentata nel 2021, si ispira alle sue linee esterne, ma aggiunge una serie di elementi che ne esaltano il comfort, invitando ad accomodarsi su di essa e restare avvolti dai suoi soffici rivestimenti, per una giornata intera.

 

Fiore all’occhiello di Molinari Design sono i pellami, raccontati, celebrati anche qui, al Salone del Mobile 2022 con tante novità: dal nabuk al pieno fiore, proposti in diverse finiture. Il punto di partenza, sempre, per la produzione di Molinari, sono le materie prime, di assoluta qualità; e le lavorazioni artigianali eseguite su di esse, capaci di esaltarne le caratteristiche originali, valorizzando al massimo gli oggetti sui quali sono impiegate. Massima l’attenzione per l’ambiente, senza sacrificare la praticità nell’uso quotidiano: la concia della pelli avviene impiegando prodotti completamente vegetali, le colorazioni sono naturali, la pelle è totalmente riciclabile. Ci sono poi i pellami idrorepellenti, oggetto di uno speciale trattamento che mantiene inalterate le caratteristiche naturali dei materiali, sia da un punto di vista estetico che delle consistenze, ma che li tutelano, li difendono dagli effetti del tempo e dell’uso, esaltandone la funzione, la praticità, la libertà di godere di oggetti che durano nel tempo.

 

Interpretare il classico in chiave futuristica. Un mantra per Molinari Design; una suggestione per i visitatori dello stand Molinari Design al Salone del Mobile di Milano 2022.